Vai al contenuto
Home » Comportamento del cane » Natale e animali domestici: consigli per feste serene e sicure

Natale e animali domestici: consigli per feste serene e sicure

Non c’è niente di meglio che trascorrere le tanto attese festività natalizie in famiglia, compresi i nostri tanto amati amici a quattro zampe. Essendo un periodo piuttosto frenetico dove si avvicendano festeggiamenti senza sosta, potremmo non essere in grado di notare alcuni dei pericoli che possono mettere a rischio il benessere dei nostri animali domestici. Ecco quindi alcuni suggerimenti utili per proteggere il tuo animale domestico e rendere il mese di dicembre memorabile.

Ospiti in visita durante le festività natalizie

Dalle feste con gli amici alle visite dei parenti, il periodo natalizio è contraddistinto da un continuo andirivieni di persone che il tuo animale domestico può conoscere o meno. Alcuni animali domestici sono di indole amichevole e si sentono a proprio agio con chiunque, mentre altri necessitano di tempo per abituarsi a persone che non hanno mai avuto modo di incontrare in precedenza.

È fondamentale conoscere la personalità del proprio animale domestico prima di invitare ospiti a casa: ama stare in mezzo alla gente oppure la sua indole è un po’ più introversa? Nel caso in cui il tuo animale domestico sia un po’ restio al contatto con persone che non conosce, è importante che abbia a disposizione un posto tranquillo dove ritirarsi qualora si sentisse sopraffatto dalla situazione, come una stanza tranquilla all’interno della casa. Ricorda di includere oggetti che il tuo animale domestico gradisce, come giochi, la sua coperta preferita e il libero accesso a cibo e acqua. Prima di invitare ospiti, fai loro sapere che il tuo animale domestico è particolarmente timido. Questo eviterà di smorzare l’entusiasmo natalizio del tuo ospite nel caso in cui tenti bonariamente di approcciare il tuo animale domestico con scarsi risultati.

Se uno spazio appartato e tranquillo non dovesse sortire l’effetto desiderato, rivolgiti al tuo veterinario e chiedi consiglio su quali farmaci possono contribuire a placare l’ansia del tuo animale domestico. Certo, l’approccio farmacologico non dovrebbe essere la soluzione di elezione in questi casi, ma può essere di aiuto come ultima risorsa ragionevole nel caso in cui il tuo animale domestico avesse particolari difficoltà ad adattarsi agli stimoli nuovi. Il gabapentin viene spesso prescritto a cani e gatti che lottano con l’ansia. Servono due ore circa prima che questo farmaco faccia effetto, quindi pianifica di conseguenza e somministra il dosaggio raccomandato dal veterinario prima dell’arrivo di amici e familiari.

Tuttavia, è bene informare preventivamente gli ospiti anche nel caso in cui il tuo animale domestico sia particolarmente socievole e gradisca l’attenzione di chiunque. In questo modo, sapranno come interagire e cosa aspettarsi.

gatto e natale

La tavola imbandita delle festività natalizie

Mangiare e bere sono una parte imprescindibile delle festività natalizie. Ma ciò che può essere adatto a noi, non va sempre bene per i nostri animali domestici. In questi casi, la preoccupazione primaria deve essere quella di evitare un’emergenza digestiva, in particolare quando il tuo animale domestico inizia a fissarti con sguardo implorante nel tentativo di ottenere del cibo.

Alimenti unti e grassi

Gli alimenti unti e grassi sono assolutamente da evitare in quanto possono causare l’insorgenza di pancreatite, una condizione dolorosa che può provocare vomito, diarrea e letargia. Quindi no a tacchino o pollo fritti, ma via libera a piccole quantità di carne bianca cotta al forno o bollita senza pelle e condimenti. Ricorda, non importa se il tuo animale domestico continua a guardarti con occhi tristi, è sempre meglio evitare di offrirgli gli avanzi.

Cioccolato

Il cioccolato è un altro alimento tossico per cani e gatti, in quanto contiene caffeina e teobromina. Queste sostanze sono dannose per la loro salute e possono essere fatali se consumate in quantità eccessive. Tieni presente che il cioccolato fondente ha un potenziale tossico maggiore del cioccolato al latte.

Le tabelle sottostanti riportano in modo approssimativo la quantità di cioccolato in grado di provocare sintomi lievi, gravi e morte. I valori indicati possono variare a seconda del tipo di cioccolato, della sensibilità individuale del cane e del suo stato di salute.

Cioccolato al latte

Quantità approssimativa di cioccolato al latte che provoca:
Peso del cane Sintomi lievi Sintomi gravi Morte
5 kg 50 gr 150 gr 250 gr
15 kg 150 gr 450 gr 750 gr
30 kg 300 gr 900 gr 1500 gr

Cioccolato fondente

Quantità approssimativa di cioccolato fondente che provoca:
Peso del cane Sintomi lievi Sintomi gravi Morte
5 kg 15 gr 45 gr 135 gr
15 kg 45 gr 135 gr 405 gr
30 kg 90 gr 270 gr 810 gr

Cioccolato fondente amaro

Quantità approssimativa di cioccolato fondente amaro che provoca:
Peso del cane Sintomi lievi Sintomi gravi Morte
5 kg 8 gr 25 gr 40 gr
15 kg 25 gr 75 gr 120 gr
30 kg 50 gr 150 gr 240 gr

Alcolici

Conosciamo gli effetti avversi che il consumo eccessivo di alcolici ha sulla nostra salute. Per gli animali domestici, le conseguenze sono anche peggiori. L’ingestione di alcol, infatti, causa un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue e della pressione sanguigna. A seconda della taglia dell’animale, il consumo di quantità elevate di alcol può causare convulsioni e insufficienza respiratoria. Quindi, il consiglio in questo caso è di tenere sempre sott’occhio il bicchiere di vino sulla tavola o la birra lasciata in cucina ed evitare che il tuo animale domestico tenti di assaggiarli spinto dalla curiosità .

Agrumi

Questo include limone, lime e pompelmo. L’olio della scorza degli agrumi e i semi del frutto sono tossici per gli animali domestici.

Ossa

Sia che si tratti di pollo o bistecca, nessun tipo di ossa è sicuro al 100% per il tuo cane. Le ossa, infatti, possono scheggiarsi, perforare lo stomaco o l’intestino se ingerite e causare un blocco gastrointestinale.

Uva e uvetta

Offrire questi alimenti al tuo animale domestico potrebbe causare l’insorgenza improvvisa di insufficienza renale.

Frutta secca

È meglio tenere la frutta secca a debita distanza dai tuoi animali domestici. Non solo è oleosa e ricca di grassi, ma se consumata può causare un’ostruzione gastrointestinale. In particolare, le noci di macadamia sono altamente tossiche. È sufficiente che l’animale ne ingerisca una piccola quantità per sperimentare vomito, diarrea e debolezza degli arti posteriori.

Cipolla

Lo stesso vale per porri, aglio, erba cipollina e scalogno. L’aglio è cinque volte più tossico delle cipolle sia per i cani che per i gatti.

Sale

In qualità di elettrolita, il sale è un minerale essenziale per la salute di un animale domestico. Tuttavia, una quantità eccessiva può risultare tossica. Ad esempio, una quantità di sale superiore a 41 grammi è tossica per il gatto, mentre per il cane 3 grammi per chilo di peso corporeo possono essere letali.

Uova, pesce e carne crudi o poco cotti

Sebbene le diete crudiste per animali domestici siano una tendenza popolare, i veterinari non sono dello stesso avviso. Cuocere questi alimenti prima di offrirli al nostro animale domestico, contribuisce a tenere alla larga gli organismi patogeni che possono causare malattie, come salmonella, listeria e stafilococco. Se ti accorgi che il tuo cane o gatto ingerisce un boccone di salmone crudo, non è necessario allarmarsi ma è comunque consigliabile tenerlo monitorato per assicurarti che non insorgano vomito o diarrea.

Avanzi della tavola

Non è raro trovare il cane rovistare nella spazzatura alla ricerca degli avanzi della cena di Natale (e non solo). Come accennato in precedenza, la pelle di tacchino o anche di anatra è ricca di grassi e può causare l’insorgere di pancreatite, se consumata in quantità eccessive. Quindi meglio posizionare il bidone della spazzatura in un luogo difficilmente accessibile ai tuoi animali domestici e preferire un contenitore con coperchio sigillabile.

cane e natale

La stagione delle decorazioni

Impossibile immaginare il Natale senza decorazioni. Ma se hai un cane o un gatto, è senz’altro consigliabile rendere questa irrinunciabile magica atmosfera a prova di animale domestico.

Cavi elettrici e catene luminose non solo possono causare piccole ustioni a carico del cavo orale di cane o gatto, ma possono anche provocare traumi significativi se l’animale inizia a rosicchiare i cavi come, ad esempio, un edema polmonare non cardiogeno. Quindi, assicurati di fissare i cavi con del nastro adesivo o di utilizzare coperture per cavi elettrici per scoraggiare il tuo animale domestico a mordicchiarli.

Se hai un albero di Natale, le palline colorate appese ai rami possono stimolare l’interesse di un animale domestico curioso (soprattutto un gatto). Se possibile, preferisci decorazioni di plastica. Quelle in vetro possono frantumarsi e conficcarsi nei cuscinetti sotto le zampe o, peggio ancora, essere ingerite. Le decorazioni natalizie sono particolarmente pericolose per i gatti, a seconda della quantità ingerita. Se eccessiva, il materiale può aggrovigliarsi sino a formare una palla e creare una significativa ostruzione intestinale.

Piante e fiori sono popolari durante il periodo natalizio. Se hai intenzione di appendere del vischio in attesa di ricevere il classico bacio portafortuna a capodanno, assicurati di posizionarlo lontano dalla portata dei tuoi animali domestici. Il vischio contiene lectine e foratossine, che, se ingerite, possono influire negativamente sulla funzione cardiaca e causare un abbassamento della pressione sanguigna. Sebbene, anche in questo caso, gli effetti siano correlati alla quantità ingerita, se eccessiva può provocare l’insorgere di problemi gastrointestinali come diarrea, vomito e difficoltà respiratorie.

Una delle piante d’appartamento invernali preferite è la ben nota Stella di Natale (Poinsettia). Fortunatamente questi fiori natalizi dal colore brillante non sono tossici per gli animali domestici. Se il tuo animale domestico dovesse mordicchiarne una foglia, potrebbe sperimentare salivazione o vomito, ma nulla di più serio. Tuttavia, tenere d’occhio un gatto curioso che si ostina ad annusare la Stella di Natale non è sicuramente una cattiva idea.

Dalla menta piperita al pino, le essenze che inebriano la casa durante le festività natalizie possono talvolta danneggiare la salute degli animali domestici. Il fumo esalato da candele o oli profumati, infatti, può irritare il sistema respiratorio del tuo animale domestico e aggravare eventuali problemi preesistenti come asma o problemi tracheali. Gli oli profumati possono essere dannosi soprattutto per i gatti. Il gatto, infatti, può ingerire l’olio dopo averlo rimosso dal pelo leccandolo in occasione delle quotidiane operazioni di toelettatura. Questo può causare problemi digestivi e talvolta neurologici, oltre a possibili irritazioni cutanee.

Infine, anche i bellissimi globi di neve rappresentano un pericolo per il tuo animale domestico. Sebbene molti pensino che la parte liquida presente all’interno del globo sia semplice acqua, in realtà non è così. Alcuni globi di neve contengono glicole etilenico, che si trova nel liquido antigelo e tergicristalli. Il sapore del glicole etilenico è dolce, quindi può risultare appetibile per gli animali domestici. Tuttavia, la sola ingestione di una piccola quantità di questa sostanza comporta effetti tossici e può potenzialmente causare l’insorgenza di insufficienza renale.

Sebbene sia difficile rendere la casa completamente a prova di animale domestico, è comunque importante prestare sempre attenzione al benessere dei nostri animali domestici, in particolare durante un periodo così frenetico come quello delle festività natalizie.

Fonti