Home » Comportamento del cane

Comportamento del cane

Ansia da separazione nel cane: cause, sintomi e rimedi

L’ansia da separazione è una risposta piuttosto comune fisica e/o comportamentale al malessere sperimentato che alcuni cani domestici manifestano quando vengono lasciati soli o comunque separati dal proprietario. Nello specifico, essa prevede panico e agitazione che portano all’insorgenza di comportamenti distruttivi e comunque inappropriati.

L’ansia da separazione è una sindrome medica riconosciuta nei cani da compagnia e può essere una emergenza medica veterinaria.

Cause

La maggior parte delle anomalie comportamentali nei cani da compagnia è causata da una sorta di squilibrio chimico e/o ambientale. La causa esatta dell’ansia da separazione è sconosciuta. Tuttavia, questo disturbo può interessare i cani di tutte le età, genere e razze ed è possibile che i cani affetti presentino una predisposizione genetica ai disturbi d’ansia (come accade nell’essere umano).

Gli animali che hanno subito maltrattamenti o altri eventi traumatici sembrano presentare maggiori probabilità di sviluppare ansia da separazione, sebbene ciò non sia vero per tutti i casi. E’ noto che la causa scatenante dei sintomi di questa condizione è la separazione del cane affetto dal suo proprietario o da una persona che considera speciale. Sebbene alcuni ritengano che i cani affetti da ansia da separazione siano poco addestrati o viziati, non esistono prove verificabili a supporto di queste teorie comprovanti che tali condizioni possano essere la causa dell’ansia da separazione clinica come viene definita in ambito medico.

I report suggeriscono che sino al 30% dei cani da compagnia sperimenta un certo grado di ansia da separazione nel corso della vita. Si tratta di una condizione importante che non dovrebbe essere sottovalutata o liquidata come il risultato di un addestramento o socializzazione inadeguati.

Leggi tutto »Ansia da separazione nel cane: cause, sintomi e rimedi

Quando il cane abbaia troppo: cosa fare?

E’ irragionevole e insensato aspettarsi che il cane non abbai mai. Tuttavia, alcuni cani abbaiano in modo eccessivo. In questi casi, il primo passo da intraprendere è capire il motivo per cui il cane abbaia troppo. Una volta identificata la causa, è possibile iniziare a trattare il problema.

Perché il cane abbaia?

Abbaiare è il modo con cui il cane comunica vocalmente e può avere diversi significati, a seconda della situazione. Ecco alcuni motivi per cui i cani abbaiano:

  • territorialità/protezione: quando una persona o un animale entrano nella zona che il cane considera come suo territorio, spesso lo portano ad abbaiare in modo eccessivo. Più il soggetto estraneo si avvicina, più l’abbaiare del cane diventa intenso. In questi casi, l’animale sarà vigile e tendenzialmente aggressivo.
  • allarme/paura: alcuni cani abbaiano in risposta a qualsiasi rumore od oggetto che cattura la loro attenzione o li spaventa. Questo può verificarsi ovunque e non solo nel territorio che il cane considera come suo.
  • noia/solitudine: i cani generalmente amano la compagnia. Se lasciati soli per lunghi periodi di tempo, sia in casa che in giardino, possono diventare annoiati o tristi e spesso abbaiano perché infelici.
  • forma di saluto/gioco: l’abbaiare del cane spesso è una forma di saluto verso persone o altri animali. Di solito, in questi casi, l’abbaiare è felice ed è accompagnato dallo scodinzolio della coda e talvolta da salti.
  • ricerca di attenzione: il cane spesso abbaia quando vuole ottenere qualcosa, come uscire, giocare o mangiare.
  • ansia da separazione/abbaiare compulsivo: il cane che soffre di ansia da separazione spesso abbaia eccessivamente quando viene lasciato solo. Spesso manifesta anche altri sintomi, come distruttività, abbattimento e defecazione o minzione in luoghi inappropriati. Sembra che i cani che abbaiano in modo compulsivo, lo facciano dopo aver udito il suono della loro voce. Essi, inoltre, compiono spesso movimenti ripetitivi, come correre in tondo o lungo una recinzione.

ipervocalizzazione cane.jpg

Leggi tutto »Quando il cane abbaia troppo: cosa fare?