Tosse nel gatto: cause, diagnosi e trattamento

La tosse è un riflesso causato dalla presenza di un agente irritante nei condotti bronchiali. Può essere provocata da una infezione a carico delle vie aeree, dall’inalazione di sostanze irritanti (come fumo e sostanze chimiche), da oggetti estranei (come erba, polvere e particelle di cibo), dalla pressione esercitata da un collare stretto o dalla formazione di escrescenze nei condotti bronchiali. Talvolta, la tosse può essere causata da una reazione allergica. Il tipo di tosse sperimentato dal gatto spesso suggerisce la sede del problema e la probabile causa:

  • una tosse accompagnata da starnuti, occhi rossi e lacrimazione oculare suggerisce la possibile presenza di un complesso di malattie respiratorie virali feline.
  • una tosse profonda e parossistica accompagnata dall’estensione del collo del gatto e dalla secrezione di muco suggerisce la possibile presenza di bronchite cronica.
  • un attacco improvviso di tosse accompagnato da respiro affannoso e difficoltà respiratoria suggerisce la possibile presenza di asma felina.
  • una tosse sporadica accompagnata da perdita di peso, svogliatezza e perdita di appetito può insorgere nei gatti affetti da dirofilariosi, filariosi cardio-polmonare e malattie fungine.
  • eventuali spasmi da tosse che insorgono a seguito di attività fisica, suggeriscono la possibile presenza di bronchite acuta.
  • alcuni problemi cardiaci, tra cui la cardiomiopatia, causano l’insorgenza di tosse nel gatto.

La tosse può essere caratterizzata da un meccanismo autoperpetuante: tossire irrita i condotti bronchiali, secca il rivestimento mucoso e riduce la resistenza alle infezioni che comportano, a loro volta, l’insorgenza di tosse.

tosse_gatto.jpg

Leggi tutto »Tosse nel gatto: cause, diagnosi e trattamento