Vomito nel cane: cause e trattamento

Il cane può vomitare semplicemente perché ha mangiato qualcosa di sgradevole o perché ha ingerito una quantità eccessiva di cibo troppo in fretta. Tuttavia, il vomito può essere anche indice di un problema più grave: il cane potrebbe aver ingerito una sostanza tossica o essere affetto da una condizione che richiede una immediata attenzione del veterinario. Il vomito può anche essere associato a disturbi sistemici e gastrointestinali che necessitano di essere valutati dal veterinario.

Cosa potrebbe causare un episodio di vomito improvviso o acuto?

  • cause correlate all’alimentazione del cane (cambiamenti alimentari, intolleranze alimentari, ingestione di spazzatura)
  • corpi estranei (per esempio giocattoli, ossa, pezzi di gomma)
  • insufficienza renale acuta
  • insufficienza epatica acuta o infiammazione della vescica biliare
  • nausea post-operatoria
  • ingestione di sostanze tossiche
  • infezioni virali
  • alcuni farmaci o agenti anestetici
  • torsione dello stomaco (patologia grave del cane che consiste nella torsione e ostruzione dello stomaco, causando un progressivo gonfiore a carico di quest’ultimo)
  • colpo di calore
  • mal d’auto
  • utero infetto

Il vomito che insorge sporadicamente o in modo irregolare nel corso di un lungo periodo di tempo può essere dovuto ad una infiammazione intestinale o a carico dello stomaco, costipazione grave, cancro, disfunzione renale, malattia epatica o malattia sistemica.

vomito_cane.jpg

Leggi tutto »Vomito nel cane: cause e trattamento

Diarrea nel cane: cause e trattamento

La diarrea è caratterizzata da movimenti intestinali frequenti con diminuzione della consistenza delle feci emesse (feci tenere o acquose). Essa può essere causata da un semplice cambiamento alimentare oppure da una malattia o infezione di più grave entità. La diarrea può insorgere improvvisamente ed essere di breve durata oppure perdurare per settimane, mesi o essere intermittente. Generalmente, un singolo episodio di diarrea non è motivo di preoccupazione per la salute del cane. Tuttavia, qualora essa dovesse persistere per più di un giorno, potrebbe comportare l’insorgenza di disidratazione ed essere indice di un problema di salute sottostante che necessita di essere valutato dal veterinario.

Quali sono le cause della diarrea nel cane?

  • cambiamenti alimentari
  • ingestione di spazzatura o cibo avariato
  • ingestione di sostanze o piante tossiche
  • ingestione di corpi estranei (per esempio, giocattoli, elastici, sacchetti di plastica, ecc.)
  • reazione allergica
  • parassiti interni, come ascaridi (detti anche roundworms – vermi “tondi”), coccidi e giardia
  • malattie infiammatorie intestinali
  • malattie epatiche o renali
  • cancro o altri tumori a carico dell’apparato gastrointestinale
  • alcuni farmaci
  • stress
  • gastroenterite emorragica

Leggi tutto »Diarrea nel cane: cause e trattamento

Problemi del tratto urinario nel gatto: cause, sintomi e cura

I problemi che interessano il sistema urinario inferiore del gatto spesso impediscono il corretto svuotamento della vescica urinaria oppure possono anche causare un blocco irreversibile dell’uretra (il canale che mette in comunicazione la vescica con l’esterno e attraverso il quale viene eliminata l’urina).

Molto spesso la causa è una patologia delle basse vie urinarie felina (FLUTD). Note in passato come sindrome urologica felina (FUS), le patologie delle basse vie urinarie feline non sono caratterizzate da un singolo problema, bensì da un insieme di sintomi clinici che possono essere riconducibili a molteplici cause.

I sintomi includono minzione frequente o dolorosa, presenza di sangue nelle urine e pulizia frequente da parte del gatto dell’apertura urinaria. Per poter formulare un trattamento adeguato, è importante determinare la causa principale del problema, che può includere calcoli vescicali (uroliti), ostruzione del tratto urinario, infezioni o cancro. Qualora la causa di questi sintomi non potesse essere determinata, si ritiene che il gatto possa essere affetto da una infiammazione a carico della vescica (cistite).

Per i problemi relativi al tratto urinario superiore del gatto, invitiamo l’utente a consultare questo articolo.

Cause

  • calcoli, cristalli o accumulo di detriti nella vescica o nell’uretra
  • tappo uretrale (accumulo di detriti provenienti dalle urine)
  • infiammazione o infezione della vescica
  • incontinenza dovuta ad una eccessiva assunzione di acqua o ad una vescica debole
  • lesione o tumore a carico del tratto urinario
  • stress
  • problemi a carico del midollo spinale
  • anomalia congenita

Leggi tutto »Problemi del tratto urinario nel gatto: cause, sintomi e cura

Vomito nel gatto: cause e trattamento

La causa più comune di vomito nel gatto è l’ingestione di peli o di qualche altro corpo estraneo indigesto, come l’erba, che irrita lo stomaco dell’animale. La maggior parte dei gatti sperimenta questa esperienza. Anche i parassiti intestinali possono causare irritazione a carico dello stomaco del gatto. Altre cause comuni sono l’eccesso di cibo o mangiare troppo in fretta. Nei cuccioli, l’insorgenza di vomito è possibile a seguito della pratica di attività fisica subito dopo il pasto. Questo tipo di vomito non è grave. Può verificarsi nel caso in cui più cuccioli si nutrano mangiando nella stessa ciotola. Questo li incoraggia a consumare il cibo più rapidamente. Separare i gattini oppure offrire loro pasti più piccoli spesso porta alla risoluzione del problema.

Se il gatto vomita una o due volte, ma appare perfettamente normale prima e dopo l’episodio occorso, il problema non è grave e può essere trattato a casa. Il vomito non correlato all’assunzione di cibo è frequentemente segno di una malattia infettiva, renale o epatica oppure di un disturbo a carico del sistema nervoso centrale. Le malattie spesso associate al vomito includono panleucopenia felina, tonsillite, mal di gola, malattia infiammatoria intestinale e utero infetto (metrite acuta). In questi casi, saranno comunque presenti altri segni di malattia. Nei gatti giovani, la presenza di vomito improvviso associata a febbre, potrebbe essere un segno di panleucopenia felina.

Spesso è possibile capire il problema sottostante osservando come e quando il gatto vomita. Per esempio, il vomito è ricorrente? Se sì, è sporadico o persistente? Dopo quanto tempo insorge una volta che l’animale ha terminato il pasto? Il vomito è “a proiettile”? E’ altresì consigliabile ispezionare il vomito per verificare l’eventuale presenza di sangue, materiale fecale e corpi estranei.

vomito_gatto.jpg

Leggi tutto »Vomito nel gatto: cause e trattamento