Home » Sintomi del gatto » Secrezioni nasali nel gatto: tipi, cause e trattamento

Secrezioni nasali nel gatto: tipi, cause e trattamento

Le secrezioni nasali sono un sintomo comune nel gatto con problemi alle vie aeree superiori. I passaggi nasali filtrano tutto ciò che il gatto inala per evitare che il materiale estraneo transiti e colpisca le parti più profonde del sistema respiratorio. Purtroppo, parte di ciò che il gatto inala può causare infiammazione e secrezione nasale.

Perché il gatto sviluppa secrezioni nasali?

I passaggi nasali sono sottoposti ogni giorno a sostanze irritanti ambientali e allergeni. Sono dotati di meccanismi di difesa innati che contribuiscono a contrastare l’azione di queste sostanze estranee e impedire loro di colpire le vie aeree inferiori. Questi meccanismi di difesa agiscono in modi diversi per evitare che agenti patogeni, irritanti e allergeni si diffondano nella porzione inferiore del tratto respiratorio causando problemi respiratori di più grave entità.

L’interno dei passaggi nasali del gatto è rivestito dalle cosiddette ciglia nasali, che contribuiscono a intrappolare agenti patogeni o ambientali inalati accidentalmente dall’animale. Queste ciglia si muovono costantemente verso l’esterno per favorire l’espulsione dei corpi estranei che hanno avuto modo di entrare nei passaggi nasali del gatto.

Insieme alle ciglia nasali, ci sono anche cellule mucose lungo l’epitelio dei passaggi nasali. Queste cellule mucose producono secrezioni mucoidi che favoriscono ulteriormente l’intrappolamento di corpi estranei e agenti patogeni. Questo consente anche al rivestimento ciliare nasale di rimuovere con maggiore facilità i materiali inalati.

Infine, qualsiasi irritazione a carico del rivesto dei passaggi nasali provoca una lieve risposta infiammatoria che di solito causa la comparsa di starnuti nei gatti interessati. Starnutire spinge eventuali corpi estranei intrappolati, agenti patogeni e irritanti ambientali lontano dalle vie aeree superiori e i libera i passaggi nasali dell’animale. I gatti con un’irritazione o un’infiammazione nasale cronica (rinite), spesso presentano sintomi come starnuti frequenti e secrezioni nasali abbondanti.

secrezione nasale gatto
Photo by Leonardo Pascual on Unsplash

Cause comuni di secrezioni nasali nel gatto

La tipologia e le proprietà fisiche delle secrezioni nasali prodotte dal gatto possono variare in modo considerevole a seconda del tipo di agente patogeno o irritante che potrebbe aver innescato la risposta immunitaria. La secrezione nasale più comunemente osservata nei gatti è chiara, incolore e spesso gocciolante. I gatti che producono questo tipo di secrezione nasale spesso starnutiscono in modo eccessivo ma non manifestano altri segni di malattia.

Di solito, è indicativa di una lieve reazione infiammatoria o allergica a carico del rivestimento epiteliale dei passaggi nasali. La secrezione nasale sierosa prodotta a seguito dell’infiammazione aiuta le ciglia del rivestimento nasale a rimuovere l’irritante che ha scatenato l’infiammazione o la reazione allergica.

La secrezione nasale nel gatto può anche essere mucoide, densa e di colore giallo o verde. Questo tipo di secrezione si osserva comunemente nei gattini giovani e nei gatti adulti affetti da una infezione virale o batterica. Molti agenti patogeni possono causare la comparsa di secrezioni mucoidi di colore verde

Le infezioni respiratorie batteriche primarie, note anche come infezioni delle vie respiratorie superiori feline (URI), sono spesso infezioni localizzate che causano segni respiratori come starnuti, secrezione nasale e tosse. In alcuni casi, nei gatti infetti si osservano segni lievi di malattia sistemica come debolezza e diminuzione dell’appetito.

Le infezioni respiratorie batteriche primarie delle vie aeree superiori e dei passaggi nasali sono la causa più comune di secrezione nasale verde, mucoide nel gatto. Diverse specie batteriche, come Chlamydia sp., Bordetella sp. e Mycoplasma sp., sono comunemente isolate nei casi di infezione delle vie aeree superiori nei pazienti felini. Questi batteri sono la ragione principale del colore verde che caratterizza la secrezione nasale prodotta dai gatti infetti.

Alcune malattie virali come l’Herpesvirus felino o il Calicivirus felino infettano il tratto respiratorio superiore dei gatti non protetti, causando gravi secrezioni nasali mucoidi. L’infezione batterica secondaria è comune nelle malattie virali, con conseguente produzione di secrezione nasale mucoide verde. Gatti e gattini con infezioni virali confermate spesso presentano segni da moderata a grave entità di malattie sistemiche come letargia, inappetenza e difficoltà respiratorie.

Diagnosi e opzioni di trattamento per le secrezioni nasali nel gatto

Diagnosi

Indipendentemente dal colore e dalle proprietà fisiche della secrezione prodotta, i gatti che presentano una secrezione nasale necessitano di una valutazione veterinaria. Il veterinario determinerà la causa sottostante e proporrà un piano di trattamento a seconda della diagnosi.

Un esame fisico approfondito contribuirà a isolare le parti del tratto respiratorio interessate e determinare se la causa è localizzata o sistemica. Il veterinario può raccomandare un esame del sangue per valutare la gravità dell’infezione. Le radiografie possono essere di aiuto nel determinare l’eventuale coinvolgimento del tratto respiratorio inferiore.

Test specifici per le malattie virali che utilizzano la secrezione nasale come campione possono aiutare a confermare la diagnosi di infezione virale. Coltura batterica e isolamento possono anche determinare le specie batteriche specifiche coinvolte nei casi di infezioni del tratto respiratorio superiore.

Opzioni di trattamento

In caso di cause sottostanti di natura infettiva, sono disponibili trattamenti antibatterici e antivirali specifici. Il veterinario può anche prescrivere o raccomandare trattamenti sintomatici e di supporto per alleviare i sintomi associati alla condizione.

Spray nasali e nebulizzazione possono contribuire a controllare l’eccessiva secrezione nasale e liberare i passaggi nasali. I farmaci antinfiammatori come i corticosteroidi aiutano a controllare i segni della rinite e, conseguentemente, a ridurre la produzione di secrezione nasale.

In ogni caso, la presenza di secrezione nasale nel gatto richiede sempre una valutazione da parte del veterinario, poiché alcune condizioni sottostanti possono essere fatali se non diagnosticate e non trattate per un periodo prolungato.

Fonti

[riduci]

Aggiornato il 29 Giugno 2022 da AIS

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments