Aritmie cardiache nel cane

Le aritmie cardiache sono ritmi cardiaci anormali che possono verificarsi nel cane. Questi disturbi vengono classificati in base all’area del cuore in cui originano: camere superiori, camere inferiori, area del cuore responsabile della creazione del battito cardiaco o sistema di conduzione elettrica all’interno del cuore.

Ogni battito cardiaco origina come un impulso elettrico nella camera superiore destra del cuore (nodo senoatriale). L’impulso viaggia quindi attraverso le camere superiori del cuore (atri) fino a una stazione intermedia (nodo atrioventricolare) e infine verso le camere inferiori del cuore (ventricoli).

Link sponsorizzati

L’impulso elettrico genera lo schema tipico visibile su un elettrocardiogramma (ECG). Ciò che disturba la creazione o trasmissione dell’impulso elettrico nel cuore causa una aritmia cardiaca. Alcune sono temporanee e non causano malattie, ma altre sono gravi e possono essere potenzialmente letali.

Le aritmie cardiache possono interessare i cani di qualsiasi età, genere o razza. Tuttavia, alcune razze sono più a rischio di altre di sviluppare aritmie.

Le razze canine giganti sono più inclini a una tipologia di aritmia nota come fibrillazione atriale, ossia un battito anomalo rapido che origina negli atri. Il Labrador Retriever è incline alla tachicardia sopraventricolare, ovvero una frequenza cardiaca rapida che origina sopra i ventricoli. Doberman, Pinscher e Boxer sono inclini alla tachicardia ventricolare, ossia un battito cardiaco anormale rapido che origina nei ventricoli.

La sindrome del seno malato è una anomalia che colpisce il nodo senoatriale. Si verifica più comunemente nelle seguenti razze: Schnauzer Nano, Bassotto, Cocker Spaniel e West Highland White Terrier. Spaniel, Pastori Tedeschi e Labrador Retriever sono predisposti ad alcune tipologie di blocco cardiaco.

La prognosi per gli animali con aritmie cardiache dipende dal tipo di aritmia, dalla causa sottostante dell’aritmia e dalla tipologia ed entità di qualsiasi patologia cardiaca esistente.

Sintomi

I sintomi dell’aritmia cardiaca includono:

  • Debolezza
  • Collasso
  • Battito cardiaco lento
  • Battito cardiaco accelerato
  • Frequenza cardiaca irregolare
  • Difficoltà respiratoria
  • Mancanza di appetito

Diagnosi

Dovrebbero essere eseguiti esami del sangue, emocromo completo e profilo biochimico inclusi, per la ricerca di eventuali anomalie sottostanti. Alcuni cani possono presentare anemia, una conta elevata di globuli bianchi o disfunzione d’organo. Alcune malattie, come l’ipotiroidismo, possono essere la causa delle aritmie cardiache.

Le aritmie cardiache vengono diagnosticate mediante un elettrocardiogramma. La tipologia specifica di aritmia può essere diagnosticata mediante elettrocardiogramma acquisito con oscilloscopio o da una stampa della traccia ECG. Una radiografia toracica può contribuire a determinare l’eventuale presenza di patologie cardiache o insufficienza cardiaca.

Cosa fare a casa e prevenzione

Non esiste assistenza domiciliare per i problemi cardiaci anormali nel cane, ad eccezione del fatto che è necessario somministrare qualsiasi farmaco prescritto dal veterinario.

Se sospetti che il tuo cane abbia una frequenza cardiaca o un ritmo cardiaco anomali, contatta immediatamente il veterinario.

Le aritmie cardiache sono difficili da prevenire, ma una diagnosi precoce e il trattamento delle cause predisponenti possono ridurre il rischio di sviluppo di aritmie.

Spiegazione scientifica delle aritmie canine

I normali ritmi cardiaci iniziano nel nodo del seno cardiaco, che si trova nella camera superiore destra del cuore. Mentre le anomalie del nodo del seno cardiaco sono in genere una conseguenza di un disturbo sistemico, come ipotiroidismo o ipertiroidismo, la malattia del seno primario è comune e può portare all’insorgere di una aritmia nota come sindrome del seno malato.

Possono verificarsi altre aritmie al di fuori del nodo senoatriale e tra le più gravi vi è la fibrillazione atriale. Le aritmie derivanti dai ventricoli includono contrazioni ventricolari premature e tachicardia ventricolare. Talvolta, le aritmie più gravi portano a scompenso cardiaco e insufficienza cardiaca acuta o cronica.

Le aritmie cardiache possono portare a una frequenza cardiaca molto bassa (potenzialmente lenta a 40 battiti al minuto, nota come brachicardia), una frequenza cardiaca molto veloce (potenzialmente sopra i 200 battiti al minuto, nota come tachicardia) o una frequenza cardiaca irregolare. Le tipologie di aritmia che possono insorgere sono molteplici. Alcune tra le più comuni includono:

  • Fibrillazione atriale
  • Tachicardia atriale
  • Ritmo di fuga ventricolare
  • Complesso prematuro ventricolare
  • Tachicardia ventricolare
  • Fibrillazione ventricolare
  • Blocco cardiaco di primo grado
  • Blocco cardiaco di secondo grado
  • Blocco cardiaco di terzo grado

Spesso, le aritmie cardiache canine sono associate a problemi cardiaci sottostanti , come cardiomiopatia dilatativa, insufficienza cardiaca congestizia o difetti cardiaci congeniti. Inoltre, una varietà di altre malattie o eventi può causare aritmie cardiache, tra cui:

  • Ipotiroidismo
  • Patologia polmonare cronica
  • Anemia
  • Dosaggio eccessivo di alcuni farmaci, come digossina, narcotici, xilazina
  • Somministrazione di agenti anestetici
  • Livelli ematici di potassio elevati o bassi
  • Neoplasie cardiache
  • Ipoadrenocorticismo (morbo di Addison)
  • Ostruzione urinaria
  • Malattia di Lyme
  • Inalazione di fumo
  • Trauma alla testa
  • Ipotermia
  • Paura
  • Eccitazione
  • Dolore
  • Ipotensione
  • Dilatazione volvolo-gastrica
  • Patologie della milza
  • Infezioni gravi

Trattamento

Alcune aritmie non richiedono un trattamento e si convertono spontaneamente in normali. Altre aritmie sono gravi e richiedono un trattamento, le cui opzioni includono:

  • Farmaci per controllare l’aritmia, trattare la patologia cardiaca sottostante o normalizzare la funzionalità cardiaca nel cane. I farmaci utilizzati includono digossina, diltiazem, propanolo, enalapril, procainamide, lidocaina e atropina.
  • Alcuni tipi di aritmie cardiache richiedono l’impianto di un pacemaker per controllare l’aritmia. Gravi blocchi cardiaci spesso richiedono il ricorso a un pacemaker per mantenere frequenza cardiaca e ritmo normali.
  • I cani con insufficienza cardiaca congestizia possono necessitare di un trattamento con diuretico (per esempio, furosemide) e possibilmente nitroglicerina.
  • I cani con patologie mediche sottostanti spesso richiedono la prescrizione di farmaci aggiuntivi. Ad esempio, i cani con ipoadrenocorticismo possono richiedere una integrazione con steroidi.

Follow-up

Il trattamento ottimale per il tuo cane richiede una combinazione di cure veterinarie domestiche e professionali. Il follow-up può essere cruciale e includere quanto segue:

  • Somministrazione di qualsiasi farmaco veterinario prescritto nelle modalità indicate. Assicurati di contattare il tuo veterinario se riscontri problemi nel trattamento del tuo cane.
  • Valutazione veterinaria frequente (auscultazione cardiaca inclusa – ascolto del cuore mediante stetoscopio).
  • Ripetere l’elettrocardiogramma per monitorare la risposta del tuo cane alla terapia.