Vai al contenuto
Home » Sintomi del cane » Il cane può rimanere senza voce?

Il cane può rimanere senza voce?

Abbaiare, ringhiare e guaire sono elementi fondamentali della comunicazione canina. Esistono diverse condizioni che possono causare la perdita di voce nel cane, alcune delle quali possono essere di natura grave. Comprendere le differenze tra le possibili cause può essere utile per valutare se il cane necessita di una visita veterinaria.

Come avviene la perdita di voce nel cane?

Quando si dice che un cane perde la voce, ci si riferisce generalmente a una situazione in cui la capacità dell’animale di vocalizzare è compromessa o alterata. Questo può manifestarsi attraverso diversi cambiamenti nell’espressione vocale del cane. I due modi principali in cui ciò può verificarsi sono:

  • Vocalizzazione ridotta: in questo caso, il cane può diventare più silenzioso del solito o presentare difficoltà a emettere suoni chiari. Potrebbe sembrare che il cane stia cercando di abbaiare o vocalizzare, ma la quantità o l’intensità del suono sono notevolmente ridotte.
  • Variazione del tono vocale: un cane che perde la voce potrebbe anche mostrare una variazione nel tono della sua vocalizzazione. Questo significa che l’abbaio potrebbe essere più forte, più debole o addirittura presentare una qualità sonora diversa dal solito. Ad esempio, potrebbe sembrare più rauco o gracchiante.

La laringe è una parte essenziale delle vie aeree superiori del cane ed è una struttura anatomica complessa con molteplici componenti di fondamentale importanza. La sua funzione principale va oltre la semplice produzione di suoni, poiché è coinvolta in processi cruciali per la salute e il benessere dell’animale.

Innanzitutto, la laringe gioca un ruolo fondamentale nella modulazione del suono della voce del cane. La contrazione e il rilassamento dei muscoli della laringe influenzano direttamente la frequenza, l’intensità e la qualità del suono prodotto dall’animale quando abbaia o manifesta altre forme di vocalizzazione.

Inoltre, la laringe svolge una funzione protettiva importante. Questa struttura contribuisce a garantire che il cibo e l’aria seguano percorsi separati e sicuri durante il processo di deglutizione e respirazione. Le cartilagini presenti nella laringe aiutano a chiudere la trachea durante la deglutizione, impedendo così che il cibo entri nelle vie respiratorie.

Allo stesso modo degli esseri umani, le corde vocali del cane risiedono nella laringe e sono un elemento essenziale per la produzione dei suoni. Eventuali danni, irritazioni o alterazioni nella funzione delle strutture anatomiche presenti nella laringe possono influenzare significativamente la voce del cane.

Sebbene sia raro che i cani perdano completamente la voce, i cambiamenti nella vocalizzazione sono piuttosto comuni. Questi cambiamenti possono essere causati da diversi fattori, tra cui infezioni respiratorie, allergie, laringiti, traumi fisici o persino stress emotivo.

Cosa può causare la perdita di voce nel cane?

I cani possono perdere la voce per diverse ragioni, tra cui:

  • Lesioni traumatiche alla gola: una lesione traumatica alla gola può verificarsi in seguito a situazioni come l’investimento da parte di un auto, morsi alla gola inflitti da altri animali o una trazione eccessiva esercitata da una catena a strozzo. In questi casi, le lesioni provocate possono danneggiare le delicate strutture della laringe, causando gonfiore dei tessuti laringei e influenzando la capacità del cane di vocalizzare normalmente.
  • Ascessi alla gola, alle tonsille o alla laringe: gli ascessi alla gola, alle tonsille o alla laringe nei cani sono delle raccolte di pus che si formano a causa di infezioni batteriche. Quando i cani sviluppano questi ascessi, è comune osservare sintomi come letargia e inappetenza. Gli ascessi in queste zone sono caratterizzati da dolore, arrossamento e gonfiore, indicando la presenza di un’infiammazione nell’area colpita. Gli ascessi alla gola, alle tonsille o alla laringe possono essere difficili da notare per il proprietario, a meno che non si sviluppi una lesione drenante che renda evidente la presenza dell’ascesso nella zona colpita.

Diversamente, è probabile che il veterinario debba identificare un ascesso alla gola mentre il cane è sotto sedazione. L’infiammazione derivante dall’ascesso, insieme alla sua capacità di alterare la struttura della laringe, è responsabile dei cambiamenti vocali.

  • Edema laringeo: per edema laringeo si intende l’accumulo di liquido nei tessuti della laringe. L’abbaio eccessivo rappresenta una possibile causa di edema laringeo. Inoltre, in caso di reazioni allergiche acute o anafilassi in seguito a punture di insetto, vaccinazioni o assunzioni di farmaci, il cane può manifestare un edema laringeo severo.

Le reazioni allergiche possono influenzare il suono della voce, ma in alcuni casi possono rappresentare un pericolo per la vita dell’animale, compromettendo la sua capacità di respirare. Se sospetti che il tuo cane stia sperimentando un’emergenza medica, contatta immediatamente il tuo veterinario di fiducia o un servizio veterinario d’emergenza.

cane senza voce

  • Laringite: l’infiammazione della laringe può scaturire da infezioni delle vie respiratorie superiori, come la tosse dei canili. Anche alcune condizioni autoimmuni, come il lupus eritematoso sistemico (LES), possono provocare un’infiammazione a carico della laringe. L’inalazione o l’ingestione di sostanze irritanti, come il fumo, rappresenta un’altra possibile causa di laringite.
    • Analogamente, il reflusso gastroesofageo o il reflusso acido possono causare l’insorgere di laringite, in quanto l’acido proveniente dallo stomaco può irritare la laringe. Nei cani affetti da laringite, è comune osservare sintomi come tosse e alterazione della voce.
  • Tumori che si sviluppano nella laringe: le formazioni che crescono in quest’area possono essere di natura benigna, come un polipo. Tuttavia, queste masse possono anche essere di natura maligna, con il potenziale di metastatizzare in altre parti del corpo, come nel caso di mastociti, carcinoma a cellule squamose o linfoma.
  • Paralisi laringea: questa condizione si manifesta a causa del malfunzionamento di un nervo specifico coinvolto nella funzione della laringe. In presenza di una paralisi laringea, le vie aeree non si aprono adeguatamente durante la respirazione e non si chiudono in modo corretto durante la deglutizione. Questo può ostruire le vie aeree, rendendo la respirazione più difficile, in particolare durante l’esercizio fisico.
  • Malattie neuromuscolari: un esempio di disturbo neuromuscolare che può provocare alterazioni nella voce del cane è la miastenia gravis, una condizione caratterizzata da debolezza muscolare. Molte di questi condizioni non mostrano inizialmente cambiamenti nella vocalizzazione del cane, ma col tempo questa debolezza può influenzare i nervi e i muscoli presenti nella laringe e nelle corde vocali.

Quando contattare il veterinario

Se il tuo cane abbaia in modo eccessivo e presenta segni di raucedine, attendi qualche giorno per monitorare eventuali miglioramenti, a condizione che non manifesti altri sintomi.

Non esitare a consultare il veterinario se noti sintomi aggiuntivi come tosse, secrezioni dagli occhi o dal naso, variazioni nel livello di attività del cane o se osservi un cambiamento graduale della voce nel corso del tempo.

In caso di una reazione allergica improvvisa o difficoltà respiratorie, si raccomanda una visita veterinaria d’emergenza al fine di valutare tempestivamente la situazione.

Il cane può rimanere senza voce perché abbaia troppo?

Sì, è possibile che il cane perda la voce a causa di un abbaio eccessivo. Quando il cane abbaia in modo ripetuto, può verificarsi un’usura eccessiva delle corde vocali. Questo può portare al gonfiore dei tessuti laringei a causa dell’accumulo di liquidi, fenomeno noto come edema laringeo. In sostanza, le corde vocali diventano infiammate e possono ingrossarsi a causa del processo infiammatorio.

A causa di questo gonfiore a carico dei tessuti della laringe, la voce del cane può assumere un tono più rauco o alterato. In alcuni casi, col tempo l’abbaio eccessivo potrebbe causare danni più duraturi alle corde vocali, influenzando la capacità del cane di vocalizzare normalmente.

Il cane può riacquistare la voce dopo averla persa?

I cani solitamente recuperano la voce dopo averla persa, soprattutto quando la perdita è causata da un abbaio eccessivo o da un’infezione delle vie respiratorie superiori.

Tuttavia, certe condizioni sottostanti, come la paralisi laringea o una lesione alla gola, possono determinare alterazioni permanenti nel suono dell’abbaio del cane. Nel caso della paralisi laringea, un malfunzionamento di un nervo specifico coinvolto nella funzione della laringe può determinare alterazioni permanenti nella capacità del cane di vocalizzare normalmente. Analogamente, una lesione alla gola può influire in modo irreversibile sul suono dell’abbaio del cane, a seconda della gravità e della natura della lesione.

Guaire può causare la perdita di voce nel cane?

Il guaire può causare la perdita di voce nei cani, simile all’effetto derivante dall’abbaiare eccessivo, dove l’uso prolungato delle corde vocali può portare a un temporaneo deterioramento della voce. In pratica, il guaire frequente può causare un’usura delle corde vocali, influenzando il suono della voce del cane. Di conseguenza, sia l’abbaiare eccessivo che il guaire prolungato possono contribuire all’insorgenza di problemi vocali nei cani.

Fonti