Home » Malattie del gatto » Pagina 3

Malattie del gatto

Uretrite nel gatto: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Il termine uretrite si riferisce all’infiammazione dell’uretra, che può essere dovuta a lesioni, infezioni o tumori. In presenza di uretrite, l’uretra tende ad ingrossarsi e a restringersi causando un’ostruzione del flusso urinario. Questa condizione comporta un aumento delle minzioni e del bisogno di urinare. È osservabile sia nei cani che nei gatti. A seconda della causa sottostante, l’uretrite può colpire cani e gatti di età, genere e razza differenti.

Cause

  • Batteri
  • Traumi
  • Calcolosi, cateterismo
  • Uretrite granulomatosa cronica attiva
  • Associata a cistite (infezione/infiammazione della vescica), vaginite (infezione/infiammazione vaginale), prostatite (infezione/infiammazione della prostata)
  • Carcinoma a cellule squamose
  • Carcinoma a cellule transizionali
  • Uretrite idiopatica (causa sconosciuta)

Leggi tutto »Uretrite nel gatto: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Lipidosi epatica felina: cause, sintomi, diagnosi e terapia

La lipidosi epatica è una patologia comune che colpisce il fegato felino caratterizzata dall’accumulo di quantità anormalmente elevate di lipidi (grassi) nelle cellule epatiche, flusso biliare anomalo nel fegato e compromissione della funzionalità epatica. Una grave compromissione di quest’ultima può influenzare la capacità del fegato di disintossicare il sangue. Non vi è alcuna predisposizione di razza o genere. Tuttavia, i gatti di mezza età e anziani sembrano essere più soggetti rispetto ai gatti giovani.

In genere, anoressia, abbattimento e vomito intermittente sono i primi segni osservati dal proprietario. Quando la funzionalità epatica peggiora, il gatto può sviluppare ittero, grave perdita di massa muscolare, ipersalivazione e segni di disfunzione mentale (abbattimento grave, cecità improvvisa, crisi convulsive). I gatti spesso arrivano a perdere almeno il 25% del loro peso corporeo.

I test diagnostici raccomandati contribuiscono a differenziare la lipidosi epatica da altre patologie epatiche, tra cui:

  • Colangioepatite – una infezione o infiammazione del fegato e dei dotti biliari
  • Epatotossicità – causata dall’ingestione di un farmaco o di un’altra tossina nociva
  • Neoplasia epatica
  • Virus della leucemia felina
  • Parassiti

Cause

La lipidosi epatica può insorgere come evento primario oppure secondariamente ad altri processi patologici, come il diabete.

La causa di tale patologia è sconosciuta. Si ritiene che l’obesità sia un fattore predisponente, poiché la maggior parte (ma non tutti) dei gatti affetti, al momento dell’insorgenza della condizione, è obesa. Un periodo di anoressia (diminuzione dell’appetito), conseguente ad un evento stressante (come l’introduzione di un nuovo animale o di un familiare nell’ambiente domestico oppure l’improvvisa transizione ad un regime alimentare meno appetibile), può causare l’insorgere di lipidosi epatica.

Sintomi

  • Perdita di massa muscolare
  • Ipersalivazione
  • Abbattimento grave
  • Possibili crisi convulsive

 

lipidosi_epatica_gatto.jpg

Leggi tutto »Lipidosi epatica felina: cause, sintomi, diagnosi e terapia

gengivite stomatite gatto

Gengivite e stomatite nel gatto: cause, sintomi e cura

Gengivite è un termine medico che si riferisce alla infiammazione delle gengive. La gengivite è la prima fase della malattia parodontale.

Il termine stomatite si riferisce ad una infiammazione più generalizzata delle membrane mucose della bocca e può interessare gengive, lingua, le superfici interne delle labbra e/o il pavimento e il tetto della bocca.

Cause

Gengivite – È causata più comunemente da una infezione batterica del cavo orale ed è associata a scarsa igiene orale. Questi batteri creano placca sulla superficie dei denti, che diventa tartaro ed infine calcolo, il deposito duro e mineralizzato che ricopre i denti. Quando i batteri entrano nella piccola sacca localizzata tra gengive e denti, nota come solco gengivale, provocano una reazione infiammatoria. L’infezione batterica del solco gengivale, se non trattata, può progredire a parodontite e perdita dei denti.

Stomatite – Può essere causata da un processo infettivo o infiammatorio locale oppure essere una condizione secondaria. Alcune delle cause includono:

  • Anomalie anatomiche, come il sovraffollamento dei denti o una posizione anormale del frenulo labiale
  • Disordini metabolici
  • Uremia (accumulo di scorie azotate nel sangue) e livelli elevati di ammoniaca nel sangue spesso associati a insufficienza renale
  • Vasculite (infiammazione dei vasi sanguigni) associata a diabete mellito
  • Ipoparatiroidismo (endocrinopatia caratterizzata da un deficit di secrezione del paratormone da parte delle paratiroidi) che causa un ingrossamento di lingua e labbra
  • Malattia immunomediata (pemfigo foliaceo o volgare, pemfigoide bolloso o lupus eritematoso)
  • Reazioni ai farmaci
  • Infezione batterica secondaria a lesioni orali preesistenti
  • Irritazione dei tessuti molli dovuta al tartaro
  • Infezioni fungine
  • Lebbra felina (micobatterio)
  • Infezioni sistemiche o ematiche
  • Trauma
  • Corpi estranei
  • Ustioni chimiche
  • Irritanti chimici
  • Lacerazioni
  • Morso di serpente
  • Traumi al muso o alla bocca
  • Piante tossiche
  • Chemioterapia o radioterapia
  • Neoplasia

 

gengivite_stomatite_gatto.jpg

Leggi tutto »Gengivite e stomatite nel gatto: cause, sintomi e cura

Ostruzione urinaria nel gatto: cause, sintomi e trattamento

Per ostruzione urinaria felina si intende una ostruzione acuta a carico del tratto urinario. Sebbene questa patologia possa colpire qualsiasi gatto, viene riscontrata più comunemente nei maschi.

Cause

Solitamente, l’ostruzione urinaria felina è causata dalla presenza di un tappo di elementi infiammatori (detriti e cristalli), parte della sindrome denominata cistite idiopatica felina (infiammazione, la cui causa è sconosciuta, che colpisce il tratto urinario inferiore). Tuttavia, l’ostruzione può essere provocata anche da calcoli.

I fattori che possono giocare un ruolo nello sviluppo della cistite idiopatica felina includono virus, dieta (diete a base di cibo secco ad elevato contenuto di minerali), stress, confinamento eccessivo e fattori genetici (sembra che i gatti a pelo lungo ne siano più colpiti).

Esistono altri problemi medici che possono causare l’insorgenza di sintomi simili a quelli riscontrati nella cistite idiopatica felina. Per questo motivo, prima di stabilire una diagnosi di cistite idiopatica felina è opportuno escludere tali condizioni, tra cui:

  • Infezione urinaria batterica (cistite batterica).
  • Calcoli o uroliti alla vescica urinaria (calcolosi o urolitiasi)
  • Anomalia anatomica congenita. Si tratta di anomalie presenti alla nascita, come in caso di estrofia vescicale.
  • Costipazione. E’ facile confondere l’emissione difficoltosa di urina con la defecazione difficoltosa. Osservare la postura del gatto può essere utile, poiché i gatti durante l’atto defecatorio assumono una postura più eretta.
  • Tumori della vescica urinaria (rari nei gatti).
  • Anomalie del sistema nervoso (talvolta interferiscono con i normali meccanismi di controllo della minzione).
  • Minzione inappropriata conseguente a un disturbo comportamentale. I gatti sono territoriali per natura e quando percepiscono che il loro spazio è stato invaso, spesso marcano il loro territorio emettendo l’urina al di fuori della cassetta igienica. Distinguere questo comportamento dai sintomi della cistite idiopatica felina potrebbe essere difficile.

Leggi tutto »Ostruzione urinaria nel gatto: cause, sintomi e trattamento