Vai al contenuto
Home » Sintomi del cane » Perché il mio cucciolo starnutisce?

Perché il mio cucciolo starnutisce?

Aggiornato il 17 Gennaio 2022 da AIS

Perché il mio cucciolo starnutisce? Ti sarà sicuramente capitato di vedere il tuo cucciolo starnutire e ti sarai chiesto quali potevano essere le cause di quegli starnuti.

Partiamo anzitutto con il capire cosa è uno starnuto. Lo starnuto è una fuoriuscita improvvisa e involontaria di aria dai polmoni attraverso il naso e la bocca.

Di solito, è una risposta a una sostanza irritante che si insinua nelle vie aeree superiori, il più delle volte nelle delicate membrane mucose che rivestono i passaggi nasali. Sebbene lo starnuto sia un evento semi-regolare sia per gli essere umani che per i cani, esso può indicare la presenza di un problema di più grave entità per un cucciolo.

Capire le cause dello starnuto

Sebbene i cuccioli sani possano occasionalmente starnutire o avere secrezioni nasali (naso che cola), episodi gravi, cronici o ricorrenti di starnuti o secrezione nasale suggeriscono la presenza di un problema più serio. Starnuti e naso che cola spesso si manifestano insieme e possono essere accompagnati da gocciolamento retronasale, conati di vomito e/o da un suono che ricorda quello di uno starnuto soffocato.

Starnuti e secrezione nasale possono essere causati da una moltitudine di condizioni. Alcune cause sono di breve durata e autolimitanti, come le infezioni virali acute. Altri problemi sono ricorrenti, come le allergie stagionali. Le cause di entità più grave (tumori o corpi estranei nasali) sono implacabili e croniche a meno che il problema non possa essere risolto.

Cause comuni di starnuti nel cucciolo

Lo starnuto è un sintomo comune del cane che ha una varietà di cause. Alcune delle condizioni più comuni includono:

Allergie

Una delle cause più comuni degli starnuti nel cane è la rinite allergica. Le allergie ambientali presentano sintomi simili nei cuccioli come negli esseri umani, ovvero infiammazione nasale, congestione toracica, naso che cola e starnuti.

Se sospetti che il tuo cucciolo soffra di una allergia, fissa un appuntamento con il tuo veterinario di fiducia e valuta le opzioni di trattamento. L’obiettivo primario sarà quello di identificare a cosa è allergico il cucciolo e procedere quindi alla formulazione di un piano per tenere il cucciolo il più lontano possibile dall’agente irritante.

I cani possono essere allergici a una varietà di pollini, muffe, acari della polvere e persino ai gatti. Occasionalmente, i cani che hanno una reazione allergica, come alla puntura di un insetto o ad un vaccino, possono starnutire.

Corpi estranei

Oggetti come piccole particelle di sporco, muffe, fili d’erba, spine o anche piccole parti di giocattoli possono entrare accidentalmente nel naso del cucciolo irritandolo. La coda di volpe è una pianta con semi spinati sulla parte superiore che i cani possono inalare o in cui possono incappare mentre giocano. Il trattamento prevede la rimozione del corpo estraneo dalla cavità nasale.

Inalazione di sostanze irritanti

Il cucciolo in genere gironzola per casa annusando e occasionalmente può inalare una sostanza irritante. Quando tale sostanza sarà nei passaggi nasali, il cucciolo tenterà di liberarsene starnutendo.

Profumi, deodoranti spray, deodoranti per ambienti, polvere dei tappeti, polline, lacca per capelli, prodotti per la pulizia, fumo di sigaretta, detersivi, creme solari, repellenti per insetti e candele profumate accese, oltre a piccole particelle di polvere, sono alcuni degli agenti irritanti più comunemente inalati che possono far starnutire il cucciolo.

Malattie infettive

Sia i gatti che i cani possono soffrire di malattie infettive a carico della cavità nasale che includono lo starnuto come uno dei sintomi. In effetti, la maggior parte delle malattie infettive che interessano il sistema respiratorio superiore del cucciolo si traduce in starnuti.

Nei cani, qualsiasi cosa, dalla tosse dei canili, al virus del cimurro canino o all’influenza canina, può causare l’insorgere di starnuti che possono essere più comuni nei cuccioli con un sistema immunitario compromesso.

Un’altra causa di infezione delle vie respiratorie superiori sono gli organismi fungini, come Aspergillus, Blastomicosi, Criptococco e Istoplasmosi. Le infezioni fungine possono essere gravi e pericolose per la vita del cucciolo.

Ostruzioni delle vie aeree superiori

Le vie aeree del cucciolo possono ostruirsi a seguito di molteplici cause. Qualsiasi cosa, dai tumori canini ai polipi o al tessuto in eccesso nelle vie aeree superiori, può accumularsi, causare irritazione e interferire con il naturale flusso d’aria attraverso i passaggi nasali del cucciolo. Quando questo accade, l’animale fatica a respirare e starnutisce.

Acari nasali

Un piccolo acaro nasale, noto anche come Pneumonyssoides caninum, può vivere nella cavità nasale del cane. Qualsiasi età, razza o taglia può esserne interessata.

I sintomi più comuni sono naso che cola, starnuti e starnuti inversi. Può essere trasmesso da cane a cane, ma non sembra infettare l’essere umano.

La diagnosi viene effettuata esaminando la cavità nasale mediante l’impiego di un fibroscopio e la visualizzazione degli acari, oppure mediante osservazione diretta degli acari nasali in un campione di secrezione nasale precedentemente raccolto. Il trattamento può includere farmaci antiparassitari.

Tumori nasali

I tumori possono invadere la cavità nasale comportando l’insorgere di una serie di segni clinici, tra cui sanguinamento nasale, starnuti, difficoltà respiratorie, diminuzione del livello di attività e inappetenza. Tuttavia, i tumori nasali in quest’area sono piuttosto rari nel cucciolo.

Starnuto da eccitazione da gioco

Questo comportamento adorabile, denominato starnuto da eccitazione da gioco, può essere una parte normale del modo di giocare del cane quando è particolarmente entusiasta dell’attività ludica che sta svolgendo.

Alcuni veterinari comportamentalisti considerano questo tipo di starnuto come un metodo di comunicazione da cane a cane, come se stessero dicendo “stiamo solo giocando” oppure “questo gioco è solo per divertimento”.

Razze brachicefale

Le razze canine con muso schiacciato e corto, denominate razze brachicefale, sono più inclini a starnutire. Queste razze includono Boston Terrier, Boxer, Bulldog inglese e france, Bullmastiff, Chow Chow, Lhasa Apso, Pechinese, Carlino, Shih Tzu e Mastiff, solo per citarne alcune.

Starnuto inverso

Noto anche come riflesso di aspirazione meccanosensibile, lo starnuto inverso è un atto respiratorio forzato e rumoroso. Si verifica quando il cane inspira ripetutamente l’aria in modo forzato attraverso il naso, invece di espellere l’aria come nel caso di uno starnuto normale. Il suono prodotto è unico e può essere allarmante per il proprietario, che spesso lo scambia per soffocamento.

Problemi ai seni paranasali

La sinusite, ovvero l’infiammazione dei seni paranasali, può causare la comparsa di starnuti nel cane. Può essere provocata da un’infezione o da un tumore.

cucciolo starnutisce

Cosa fare a casa per evitare che il tuo cucciolo starnutisca

Se il tuo cucciolo starnutisce regolarmente, la cosa migliore da fare è fissare un appuntamento con il veterinario. Se lo starnuto, invece, è un evento poco frequente, ecco un paio di consigli per cercare di prevenirlo:

Confina e monitora il tuo cucciolo

È una buona idea isolare temporaneamente il cane in una apposita gabbia o in un piccolo spazio (come una camera da letto o un bagno) per osservare questo comportamento. In questo modo, ti sarà possibile restringere il campo circa le cause scatenanti dello starnuto.

Presta attenzione alla eventuale presenza di problemi concomitanti, come naso che cola, sangue intorno o che gocciola dal naso, diminuzione o mancanza di appetito, vomito, diarrea, tosse, difficoltà respiratorie, lacrimazione, arrossamento oculare o un ridotto livello di attività. Qualora questi sintomi concomitanti fossero presenti, è consigliabile consultare il veterinario.

Attività fisica sì, ma con moderazione

Se il tuo cucciolo starnutisce, non esagerare con l’attività fisica. Infatti, se la causa dei suoi starnuti dovesse essere una malattia infettiva, l’esercizio fisico non farebbe altro che peggiorare la situazione. Una volta consultato il veterinario e determinata la causa del problema, chiedi consiglio su quando il cucciolo potrà riprendere nuovamente a praticare attività fisica.

Una casa a prova di agenti irritanti

Esamina la tua casa alla ricerca di possibili sostanze irritanti per le vie respiratorie che potrebbero rappresentare un problema per il tuo cucciolo. Tali sostanze o oggetti possono includere moquette nuova, candele profumate, deodoranti per ambienti, prodotti per sigarette elettroniche o altri prodotti per la casa. Se possibile, rimuovi gli agenti irritanti per appurare se sono effettivamente la causa della comparsa dei sintomi sperimentati dal cucciolo.

Misura la temperatura corporea del tuo cucciolo

Se hai un termometro a casa, misura la temperatura corporea del tuo cucciolo. Se è superiore a 39,4, non esitare a contattare il veterinario per un consiglio o una valutazione dell’animale.

Farmaci

Non usare nessuno tipo di farmaco senza aver prima consultato il veterinario. Alcuni farmaci ad uso umano, infatti, possono essere tossici per il cane.

Domande frequenti sullo starnuto nel cucciolo

È normale che un cucciolo starnutisca molto?

È normale che i cuccioli starnutiscano di tanto in tanto, proprio come accade occasionalmente a noi. Lo starnutire, se eccessivo o associato a naso che cola o lacrimazione oculare, letargia, diminuzione del livello di attività o dell’appetito possono essere tutti segni della presenza di problemi sottostanti.

Cosa devo fare se il mio cucciolo starnutisce?

Se il tuo cucciolo inizia improvvisamente a starnutire molto, monitoralo attentamente alla ricerca di eventuali altri sintomi anomali che potrebbero essere fonte di preoccupazione. Cerca in casa eventuali nuove sostanza irritanti e, se possibile, rimuovile. Se sei preoccupato, la cosa più sicura da fare rimane sempre quelle di contattare il tuo veterinario di fiducia.

Perché il mio cucciolo di 8 settimane starnutisce?

Uno starnuto occasionale in un cucciolo di 8 settimane è normale. A volte starnutiscono quando giocano o quando inalano polvere o sostanze irritanti.

Perché il mio cane starnutisce così tanto all’improvviso?

L’insorgenza improvvisa di episodi gravi di starnuti può essere causata da un agente irritante inalato o da un corpo estraneo, come fili d’erba o arista, che possono provocare la comparsa improvvisa di segni gravi.

Quando chiamare il veterinario

Le cause dello starnuto nel cucciolo possono variare da una allergia ambientale benigna o irritante a una condizione di più grave entità (come un tumore nasale). Lo starnuto occasionale del cane non rappresenta un problema ed è relativamente normale.

Quando lo starnutire viene valutato come anomalo, il veterinario può raccomandare alcuni esami diagnostici, come esami del sangue, radiografie, fibroscopia della cavità nasale con sedazione, esame citologico e coltura di eventuali secrezioni.

In caso di dubbi sui sintomi manifestati dal tuo cane, non esitare e fissa un appuntamento con il veterinario affinché possa valutarne lo stato di salute.

Referenze

[riduci]
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments