Perché il mio cucciolo ha l’alito cattivo?

L’alitosi, meglio conosciuta come alito cattivo, è uno dei sintomi più comuni nei cani. Interessa con maggiore frequenza i cani adulti o anziani, ma anche i cuccioli.

Nel corso dell’articolo prenderemo in esame le cause più comuni dell’alitosi nei cuccioli, come contrastare il problema e quali prodotti utilizzare per migliorare l’alito del tuo cucciolo.

Link sponsorizzati

Le cause dell’alito cattivo nel cucciolo

Di seguito elencheremo 8 possibili cause di alitosi nel cucciolo:

  1. Ingestione di qualcosa di maleodorante. I cuccioli esplorano l’ambiente che li circonda con la bocca. Per questo motivo, esiste la possibilità che mordicchino e/o ingeriscano oggetti durante la fase di esplorazione. Ciò è particolarmente vero per i cuccioli che iniziano la dentizione tra le 8 settimane e i 6 mesi di età. I cuccioli possono ingerire sporcizia e talvolta oggetti maleodoranti che possono causare alito cattivo. Alcuni esempi includono animali morti che possono trovare nel cortile di casa, pacciame, compost, spazzatura e/o cibo avariato.
  2. Ingestione di corpi estranei. I cuccioli possono ingerire oggetti indigeribili che possono provocare l’insorgere di problemi, a loro volta, causa di alitosi. Gli oggetti ingeriti possono rimanere bloccati nello stomaco e nel tratto intestinale, causando vomito e alito cattivo.
  3. Ascesso dentale. Un ascesso dentale è una infezione che si sviluppa intorno al dente che può causare alito cattivo. Sebbene sia meno comune nei cuccioli, una infezione dentale può comunque insorgere a qualsiasi età.
  4. Ulcere e infezioni orali. Le ulcere orali possono insorgere in un cucciolo che ingerisce o lecca sostanze caustiche. Poiché i cuccioli sono curiosi, tendono ad entrare in contatto con oggetti che possono causare una esposizione chimica che può, a sua volta, portare a ulcere e infezioni orali. Le sostanze caustiche che un cucciolo può leccare o mordicchiare includono detergenti chimici, sapone e detergenti, capsule e pasticche per bucato o detersivo per piatti e pot-pourri liquido. Questi agenti possono causare ulcere e infezioni orali, causa di alitosi nei cuccioli. Un’altra causa di infezioni orali sono le ferite da morso intorno o all’interno della bocca a seguito di combattimenti tra animali.
  5. Infezioni respiratorie. La polmonite e le infezioni della trachea possono causare alito cattivo. Questo problema può essere particolarmente evidente durante l’espirazione ed episodi di tosse.
  6. Avanzi della tavola (ossa). Alcune ossa offerte al cucciolo possono scheggiarsi e rompersi causando traumi a carico dei tessuti orali. Le ossa possono anche depositarsi nel palato o intorno ai denti inferiori e alla mascella. Ciò può causare traumi ai tessuti, una infezione e cattivo odore.
  7. Problemi digestivi. Alcuni cuccioli possono avere problemi digestivi sottostanti che possono provocare alitosi. Offrire al cucciolo cibi di alta qualità, facilmente digeribili e formulati specificamente per i cuccioli può favorire la digestione e prevenire l’insorgenza di alitosi.
  8. Altre cause. Vi sono ulteriori cause di alito cattivo nel cane che in genere non interessano i cuccioli, ma che sono comuni nei cani adulti. Queste possono includere patologie gengivali, malattie parodontali, tumori orali, tumore del polmone, patologie renali e diabete non controllato (chetoacidosi diabetica). Alcuni proprietari, in questi casi, descrivono l’alito del cane come caratterizzato da un odore simile a quello del pesce.

Se sospetti che il tuo cucciolo possa avere uno dei problemi sopra citati, se non mangia, vomita, appare letargico, tossisce e/o sembra sperimentare dolore intorno alla bocca, è consigliabile contattare il veterinario il prima possibile. Il veterinario ti sarà di aiuto nell’identificare le cause dell’alitosi sperimentata dal tuo cucciolo.

alito cattivo cucciolo

Come contrastare l’alito cattivo nel cucciolo

Di seguito sono riportati alcuni semplici consigli per aiutarti a contrastare l’alitosi nel cucciolo:

  • Spazzolare i denti del cucciolo. Una delle cose migliori che puoi fare per contrastare l’alito cattivo del tuo cucciolo, è quella di spazzolare i suoi denti. Rendi lo spazzolamento una esperienza positiva. Scegli uno spazzolino e un dentifricio ad uso veterinario (quest’ultimo con un sapore appetibile per il cucciolo). Inizia lentamente entrando in contatto con delicatezza con le gengive e i denti del cucciolo e premialo con complimenti per il suo comportamento positivo. Spazzolare i denti del tuo cucciolo contribuirà a rimuovere il tartaro e ridurre l’alitosi.
  • Offri al tuo cucciolo giocattoli da mordere sicuri. Assicurati che il tuo cucciolo abbia a disposizione una nutrita varietà di giocattoli da masticare sicuri che non possano essere ingeriti. Alcuni cuccioli tendono a mordicchiare e ingerire i giocattoli. Ciò può causare una ostruzione a carico di stomaco o intestino potenzialmente letale per il cucciolo. Assicurati che tutti i giocattoli siano adeguati alle dimensioni del tuo cucciolo e che non comportino rischio di soffocamento.
  • Rimedi naturali. Un modo naturale per rinfrescare l’alito cattivo del tuo cucciolo è quello di offrire alcune erbe aromatiche. Puoi aggiungere ¼ – ½ cucchiaino di foglie tritate di menta fresca, prezzemolo o coriandolo una volta al giorno al cibo del cucciolo. Puoi anche preparare una tisana mescolando 1 cucchiaio di erbe fresche tritate con 1 tazza di acqua calda. Lascia sobbollire e poi raffreddare. Refrigera e conserva in un contenitore sigillato. Aggiungi un cucchiaino di questa tisana una volta al giorno alla ciotola di acqua fresca del cucciolo.
  • Acqua. Offri al tuo cucciolo acqua fresca e pulita ogni giorno. Pulisci la ciotola dell’acqua almeno una volta alla settimana con un detergente delicato e risciacqua bene per rimuovere i batteri.
  • Scegli con cura il cibo per il tuo cucciolo. Alimentalo con una dieta di alta qualità formulata appositamente per cuccioli. Assicurati che il cibo che andrai a somministrargli non sia scaduto. Sigilla i sacchetti aperti o conserva gli alimenti in un contenitore sigillato. Lava la ciotola del cibo ogni giorno.

Se desideri approfondire l’argomento alitosi nel cane adulto, ti consigliamo la lettura dell’articolo “Alito cattivo (alitosi) nel cane: cause, rimedi e prevenzione“.

Referenze


Condividi con:

Lascia un commento