Vai al contenuto
Home » Malattie del cane » Ipocalcemia nel cane: cause, sintomi e trattamento

Ipocalcemia nel cane: cause, sintomi e trattamento

Il termine ipocalcemia viene utilizzato quando la concentrazione di calcio nel sangue del cane è inferiore al normale. Il calcio è un minerale presente in piccole quantità in tutto l’organismo del cane. Svolge un ruolo importante in diverse funzioni vitali, tra cui contrazione muscolare, trasmissione degli impulsi nervosi, coagulazione del sangue e crescita ossea.

In che modo l’organismo del cane controlla i livelli di calcio?

I livelli di calcio vengono controllati dalle ghiandole paratiroidi. Queste due minuscole ghiandole sono incorporate nella ghiandola tiroidea, che si trova appena sotto la laringe, o “scatola vocale”, sopra la trachea. Le ghiandole paratiroidi sono responsabili del monitoraggio della concentrazione di calcio nel sangue. Quando i livelli di questo minerale sono troppo bassi, le ghiandole rilasciano un ormone chiamato ormone paratiroideo (PTH), che agisce per ripristinare i normali livelli di calcio.

Perché bassi livelli di calcio hanno effetti negativi sulla salute del cane?

Basse concentrazioni di calcio sono associate a una serie di gravi disturbi, tra cui:

Nelle cagne in allattamento, una forte produzione di latte può causare l’insorgere di ipocalcemia (febbre da latte) e può provocare manifestazioni convulsive. I cani con livelli di calcio anormalmente bassi spesso mostrano i seguenti segni:

  • contrazioni muscolari
  • perdita di appetito
  • debolezza
  • apatia
  • convulsioni o crisi epilettiche (nei casi più gravi)
ipocalcemia cane

Photo by Xavier Wolf on Unsplash

Come vengono misurati i livelli di calcio nel cane?

Nel sangue sono presenti due forme di calcio: calcio totale e calcio ionizzato (detto anche calcio libero).

Calcio totale

Il test per la misurazione del calcio totale è semplice, rapido e relativamente poco costoso. Viene in genere utilizzato come test preliminare per misurare i livelli di calcio. Tuttavia, il calcio totale può apparire falsamente ridotto a causa dei bassi livelli di albumina (una proteina del sangue che trasporta il calcio nel flusso sanguigno) o di un test ritardato (ovvero, il campione viene lasciato per troppo tempo sul ripiano prima di essere analizzato). Nel caso in cui i test preliminari rivelino la presenza di ipocalcemia, spesso si raccomanda di misurare i livelli di calcio ionizzato per confermare l’esito.

Calcio ionizzato

Questo è il test definitivo per la misurazione dei livelli di calcio nel sangue. Si tratta di un test eccellente, ma è più difficile da eseguire rispetto a quello del calcio totale. Richiede, infatti, la preparazione del paziente e una manipolazione speciale del campione. Inoltre, tende ad essere più costoso e spesso l’esito richiede tempi più lunghi.

Quali altri test sono necessari in caso di bassi livelli di calcio totale?

Nel caso in cui un esame del sangue di routine riveli una bassa concentrazione di calcio totale, il test dovrebbe essere ripetuto per confermare l’esito, in particolare se i livelli di albumina sono normali. Al cane non deve essere somministrato cibo per almeno 12 ore prima del test, ma può avere libero accesso all’acqua. Ovviamente, l’esame deve includere una nuova misurazione dei livelli di albumina. Qualora l’esito dovesse riproporre una bassa concentrazione di calcio totale, si raccomanda di eseguire un test del calcio ionizzato poiché è il test definitivo per la misurazione dei livelli di calcio. In alcuni situazioni, il veterinario potrebbe consigliare di sottoporre il cane al test del calcio ionizzato dopo aver rilevato una bassa concentrazione di calcio totale.

Una volta confermata la presenza di ipocalcemia, si procede all’identificazione della causa sottostante. Saranno quindi necessari ulteriori test per valutare la salute di reni, pancreas, sistema digestivo e ghiandole paratiroidi, nonché test per la ricerca di prove di avvelenamento da antigelo e problemi nutrizionali. L’ipocalcemia in una cagna che allatta viene facilmente diagnosticata nel periodo immediatamente successivo al parto.

Perché è importante misurare l’ormone paratiroideo (PTH)?

Poiché le ghiandole paratiroidi sono responsabili del controllo dei livelli di calcio, la misurazione dei livelli dell’ormone paratiroideo (PTH) è il modo più semplice per determinare il corretto funzionamento delle ghiandole paratiroidi.

Nel caso in cui il cane presenti sia ipocalcemia che bassi livelli di ormone paratiroideo in assenza di prove di altre malattie, la diagnosi probabile è di ipoparatiroidismo primario. Questo di solito è dovuto al malfunzionamento di una ghiandola paratiroidea.

Trattamento dell’ipocalcemia nel cane

L’ipoparatiroidismo primario può essere gestito con un farmaco chiamato calcitriolo (Rocaltrol®, Calcijex®) in aggiunta a integratori alimentari contenenti vitamina D e calcio.

L’ipocalcemia che si sviluppa secondariamente ad altre condizioni di solito si risolve o migliora una volta trattato il problema sottostante.

Fonti

[riduci]

Aggiornato il 11 Giugno 2022 da AIS

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments