Distensione addominale nel cane: cause, sintomi, diagnosi e trattamento


La distensione addominale è un ingrossamento abnorme della cavità addominale. Tale distensione abitualmente si riferisce ad un ingrossamento addominale dovuto a cause non correlate all’obesità.

Link sponsorizzati

La cavità addominale contiene organi vitali come stomaco e intestino, fegato, milza, pancreas, reni e vescica urinaria. Essa contiene inoltre molti vasi sanguigni, vasi linfatici e linfonodi ed è rivestita da una sottile membrana (peritoneo) che ne preserva il contenuto all’interno di un ambiente sterile.

Cause

Una delle cause di distensione addominale nel cane è la raccolta di liquido. Tali liquidi possono essere:

Sangue

Il sangue può versarsi nell’addome a seguito di un trauma, dell’erosione dei vasi sanguigni, della mancata normale formazione di coaguli sanguigni o di tumori che causano la rottura di organi.

Urina

L’urina può versarsi nell’addome e causare conseguentemente l’insorgere di distensione. L’integrità del tratto urinario può essere compromessa da una rottura dovuta ad un trauma.

Essudati

Gli essudati sono liquidi cellulari caratterizzati da una consistenza densa. Sono spesso dovuti a una infezione a carico della parte interna della cavità addominale. I cani possono sviluppare essudato in risposta a una infezione batterica dovuta a una ferita penetrante o a una lacerazione del tratto gastrointestinale. Gli essudati possono anche accompagnare neoplasie addominali (versamento neoplastico) o essere dovuti a una ostruzione a carico del sistema di drenaggio del liquido linfatico (versamento chiloso). I liquidi linfatici sono liquidi che circondano le cellule e vengono raccolti e trasportati dai vasi linfatici nel flusso sanguigno.

Trasudati

I trasudati sono liquidi chiari dovuti a una pressione che blocca il normale flusso sanguigno o a un abbassamento del livello della proteina (albumina) che trattiene acqua nel sangue. Alcuni dei processi che possono produrre trasudati sono:

  • Insufficienza cardiaca destra. Si tratta di una condizione in cui il sangue rifluisce (“torna indietro”) nei vasi sanguigni poiché non è in grado di entrare propriamente nel cuore e parte del liquido proveniente dal sangue è costretto a fuoriuscire dai vasi sanguigni. Anche una patologia cardiaca congenita, una patologia muscolare cardiaca (cardiomiopatia), aritmia (attività elettrica anomala del cuore) e patologie a carico del pericardio possono essere cause potenziali di insufficienza cardiaca destra nel cane. Tuttavia, l’insufficienza cardiaca è una causa poco comune di accumulo di liquido addominale nei cani.
  • Cirrosi o fibrosi epatica. Possono causare alterazioni a carico della pressione dei vasi sanguigni addominali. Inoltre, la cirrosi è causa di insufficienza epatica. Quando la normale funzionalità epatica è compromessa, il fegato non produce quantità normali di albumina (una proteina del sangue).
  • La perdita di albumina attraverso i reni o il tratto gastrointestinale (linfangectasia o enteropatia proteino-disperdente) può causare un drammatico abbassamento dei livelli di albumina. Quando i livelli di questa proteina sono eccessivamente bassi, il liquido non viene trattenuto nel sangue e può versarsi nell’addome. Questa evenienza è poco comune nei cani.

Un’altra causa di distensione addominale è l’ingrossamento di un organo addominale, tra cui fegato, reni o milza. La distensione dello stomaco dovuta alla presenza di aria (gonfiore) o liquido oppure la distensione dell’utero durante la gravidanza possono tradursi in distensione addominale.

L’ingrossamento di qualsiasi organo addominale può essere causa di distensione. L’ingrossamento del fegato, dei reni o della milza possono essere dovuti a ostruzioni a carico del flusso del liquido (sia esso flusso del sangue o dell’urina) o a infiltrazione cellulare (cellule cancerose o leucemiche o cellule ematiche infiammatorie).

Anche i tumori che interessano l’addome possono causare distensione addominale. Il tumore può essere di natura maligna (carcinoma invasivo) o benigna (anomalo ma privo di metastasi in altri tessuti). I tumori possono coinvolgere qualsiasi organo addominale, intestino o linfonodi inclusi.

Anche la perdita di tono muscolare addominale, accompagnata o meno da un aumento di peso significativo, può causare l’insorgere di distensione addominale.

Una eventuale pressione che dall’addome spinge nel torace può provocare difficoltà respiratoria e pressione all’interno dell’addome stesso causando inappetenza.

È importante riconoscere la distensione addominale poiché essa può essere un sintomo di malattie potenzialmente fatali per il cane e necessita pertanto di una valutazione approfondita.

distensione addominale cane

I sintomi a cui prestare attenzione

  • La distensione addominale insorge improvvisamente. Si tratta di una emergenza medica specie se associata a vomito, conati di vomito, debolezza improvvisa o collasso.
  • La distensione insorge nel corso di giorni o settimane. Ciò richiede una immediata valutazione medica.
  • La distensione addominale si sviluppa lentamente. Anche in questo caso è necessaria una valutazione da parte del veterinario specie se accompagnata da perdita muscolare o di grasso in altre zone del corpo, inappetenza, vomito o diarrea, cambiamenti delle abitudini intestinali o minzionali o un ridotto livello di attività.

Diagnosi

Il veterinario provvederà a condurre esami diagnostici atti ad identificare la causa della distensione addominale. Gli esiti forniranno le informazioni necessarie per formulare un trattamento appropriato. Tali esami diagnostici possono includere:

  • Anamnesi (storia medica completa) ed esame fisico
  • Radiografie addominali
  • Ecografia addominale
  • Addominocentesi (la rimozione del liquido dall’addome mediante l’ausilio di un apposito ago)
  • Radiografie toraciche
  • Esami del sangue come profilo biochimico, esame emocromocitometrico completo, ematocrito (PCV) e proteine totali (TP)
  • Analisi delle urine
  • Biopsia
  • Altri esami specifici per la valutazione della funzionalità epatica, dell’eventuale esposizione al coronavirus felino o biopsia dei tessuti o degli organi affetti.

Trattamento

Il trattamento della distensione addominale dipende ovviamente dalla causa sottostante (diagnosi). Esso può includere:

  • Addominocentesi o drenaggio del liquido dall’addome. Nel caso in cui la distensione dovuta alla presenza di liquido causi pressione a carico del diaframma (la membrana muscolare che separa torace e addome) interferendo con la normale respirazione, è possibile drenare il liquido dall’addome per mezzo di un ago. Se l’accumulo di liquido non interferisce con la respirazione, esso non viene normalmente rimosso.
  • Somministrazione di diuretici. Alcune tipologie di accumulo di liquidi possono essere alleviate mediante la somministrazione di diuretici, che favoriscono la minzione.
  • Intervento chirurgico. Alcune cause di distensione addominale, inclusa la rottura di organi addominali, devono essere trattate chirurgicamente.

Se notate la presenza di distensione addominale e il vostro cane manifesta disagio e malessere, non esitate a contattare il veterinario. Se la distensione è associata a vomito, conati di vomito o collasso, consultate prontamente il veterinario. Questi sintomi possono essere estremamente pericolosi per la vita del cane.


Condividi con: